• Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • red color

Zancle.it

Mittwoch
Okt 22
Home arrow Scaletta Zanclea arrow Prevista la vendita della Scuola di Contrada Foraggine
Prevista la vendita della Scuola di Contrada Foraggine PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
martedý 14 dicembre 2010

ImageSCALETTA ZANCLEA. La giunta municipale al completo, guidata dal sindaco Mario Briguglio, si è riunita lo scorso 7 dicembre per prendere atto delle condizioni di dissesto finanziario dell’ente dovuto al mancato equilibrio di bilancio previsionale 2010.

L’approvazione del documento contabile, che per decreto stabilisce il 30 giugno 2010 come termine ultimo, ha richiesto la nomina di un commissario ad acta che solo il 30 novembre 2010  ha provveduto a diffidare l’amministrazione all’adempimento degli atti propedeutici alla trattazione in consiglio comunale.

La relazione inviata dal responsabile dell’area economico-finanziaria alla giunta, evidenziava un disequilibrio di circa 416.000 euro dovuti a minor gettito Ici, minor gettito Tarsu, minor gettito del servizio idrico integrato, minori trasferimenti statali e maggior spesa enel.

Per quanto riguarda il disavanzo di amministrazione che ammontava a 386.807 euro e i debiti fuori bilancio riconosciuti e non finanziati per 198.496, 48 euro si è previsto il ripiano con l’entrata derivata dall’espropriazione, da parte del Genio Civile,  del mercato ittico e del capannone (600.000 euro).

Gli assessori ed il primo cittadino, ad unanimità di voti favorevoli, hanno ritenuto di indicare alcune modifiche al bilancio per riequilibrarlo: 

1.Rivedere lo stanziamento di previsione per la  tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani 2010 alla luce della nota del Responsabile Ufficio Tributi, con la quale comunica che il ruolo TARSU 2010 può ritenersi uguale al 2009; 

2. La previsione di spesa per manutenzione servizio idrico integrato e quant'altro di manutenzione a strutture pubbliche del territorio comunale, iscritta al Tit. I - spesa corrente, così come il contributo straordinario concesso dalla Regione per eventi calamitosi anno 2008 di € 50.235,63 è da considerarsi spesa di investimento e pertanto da iscrivere al Tit. II Spese in conto capitale; 

3. Destinare, per il raggiungimento del pareggio del bilancio 2010, una quota parte dell'indennizzo dell'esproprio immobili Mercato Ittico e Capannone e la restante somma al ripiano del disavanzo 2009 e al pagamento dei debiti fuori bilancio riconosciuti e non pagati; 

4. Prevedere l'entrata derivante dall'alienazione dei plesso scolastico di Scaletta Marina di € 280.000,00, da destinarsi per il ripiano di debiti fuori bilancio riconosciuti e non finanziati e/o da riconoscere; 

(I dati riportati sono stati estratti dalla delibera pubblicata all’albo pretorio e sul sito del Comune di Scaletta Zanclea) 

E' prevista a breve una riunione di giunta per deliberare definitivamente il bilancio di previsione 2010 che passerà al vaglio del Revisore dei Conti  e del Consiglio Comunale. 

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE INTERAMENTE LA DELIBERA DI GIUNTA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Readers have left 3 comments.
 1. E poi cosa succede
Da lontano non capisco bene, Unregistered
Ma il comune vuole vendere la scuola? Ma i bambini dove andranno? Oppure la vuole vendere per pagarne poi l'affitto?
 Posted 2010-12-14 23:56:28
 2. forse non ho capito...
Luigi P, Unregistered
MA IL RESPONSABILE FINANZIARIO E IL SINDACO SONO LA STESSA PERSONA? NON HO MAI SENTITO CHE UNA GIUNTA DIA UN PARERE SU COME RIEQUILIBRARE UN BILANCIO...
La cosa che risalta di pi¨ sono le 60.000 euro di indennitÓ amministratori....ma state al parlamento a Scaletta?
 Posted 2010-12-15 12:56:41
 3. Incompetenti
Salvo, Unregistered
Quando un comune non Ŕ in grado di gestire un paese di 3000 persone significa che chi dovrebbe governare diligentemente fin ora si Ŕ occupato di altro.
Ancora oggi vediamo pseudo promesse di lavoro (precario) mai mantenute...e allora che si fa? si escogita il piano B. ovvero qualche ente tramite finanziamenti regionali offre dei corsi gratuiti a Scaletta? bene...allora diciamo che Ŕ stato merito degli amministratori.
Signori...i corsi regionali sono diritto di ogni comune..e non Ŕ merito di nessun amministratore
 Posted 2010-12-17 08:44:11
Inserisci il tuo commento a questo articolo.
Name :
Title :
Comment(s) :
J! Reactions 1.09.00 • General Site License
Copyright © 2006 S. A. DeCaro
Ultimo aggiornamento ( mercoledý 12 gennaio 2011 )
 
< Prec.   Pros. >